Arredare gli spazi all’aperto, i suggerimenti dell’esperto

Anche se quest’anno la bella stagione si fa desiderare, inevitabilmente prima o poi arriverà e allora è bene farsi trovare pronti avendo già pensato a come arredare e organizzare gli spazi esterni delle nostre abitazioni.
E’ ormai giunto il momento, per chi ha la fortuna di avere una casa dotata di giardino o di spazi esterni, di renderli piacevoli ed accoglienti per poterne godere appieno durante i mesi estivi.

Cosa suggerisce l’esperto?

La prima cosa da fare è quella di decidere come utilizzare lo spazio all’aperto di cui disponiamo.
Una soluzione potrebbe essere quella di creare un piccolo orto domestico, oggi soluzione molto di tendenza, in cui piantare e coltivare verdure, ortaggi e frutta che poi andremo a consumare in casa. Non ci sono limiti alla fantasia, si può coltivare dall’insalata, alla salvia, dai pomodorini,
all’erba cipollina ed altro, dando così il nostro piccolo contributo alla così detta produzione a “Km zero”.

Soluzione ideale per chi ha poco spazio

Questa soluzione risulta molto comoda e pratica, soprattutto quando lo spazio a disposizione è piuttosto ridotto e limitato, in questo caso si possono creare aree specifiche per la coltivazione, magari sviluppandole in altezza, utilizzando appositi elementi verticali su cui posizionare vasi di forme e dimensioni diversi, ognuno destinato ad una diversa coltura. LEGGI ANCHE QUI

Per un giardino accogliente non contano le dimensioni

Se invece si ha la fortuna di avere a disposizione uno spazio più ampio e comodo, allora si può destinarlo a un vero e proprio ambiente domestico aperto, creando una zona rilassante, confortevole e finalizzata alla convivialità.
Per avere un bel giardino, funzionale e accogliente non è necessario che questo sia di dimensioni importanti, la grandezza non è un elemento fondamentale, quello che invece conta è il rispetto di alcuni punti essenziali.

Elementi fondamentali per arredare un giardino

I punti fondamentali da tenere in considerazione per arredare al meglio il nostro spazio all’aperto sono essenzialmente la scelta dello stile, dei materiali, dell’illuminazione e di eventuali elementi decorativi.
Ovviamente lo stile sarà soggettivo, dettato dai nostri gusti personali, però saranno due le scelte fondamentali da fare, creare una continuità con lo stile interno della casa optando per un “prolungamento” esterno delle scelte di arredo fatte all’interno, oppure creare una rottura scegliendo uno stile del tutto diverso ed a contrasto? Una volta fatta questa scelta le possibilità saranno molteplici, si potrà tendere per uno stile country con sedie, tavoli ed arredi in legno, oppure per uno stile “provenzale” con elementi di arredo in ferro battuto, o ancora per uno stile moderno e ricercato con elementi in acciaio ed alluminio, o infine per uno stile zen, con creazioni in rattan e piccoli bonsai. Opportuno sarebbe bene creare una zona coperta a protezione del tavolo, sedie e dei divanetti, al fine di avere uno spazio utilizzabile sempre e riparato non solo dalla pioggia ma anche e soprattutto dai raggi solari diretti.

Le soluzioni fisse

Si possono utilizzare soluzioni fisse quali gazebo in legno bullonato a terra, pergolati, oppure soluzioni mobili e più leggere quali ombrelloni o gazebo metallici. Anche la creazione e la sistemazione di uno spazio riservato dove poter trascorrere momenti di relax anche in compagnia, è sicuramente un elemento caratterizzante uno spazio aperto o un giardino.
Ciò può avvenire utilizzando piccole siepi naturali o sintetiche, che circoscrivono un’area arredata con salottini, poltroncine e tavolinetto, ce ne sono di tutte le forme, dimensioni e materiali, l’importante è avere continuità con lo stile che si è scelto per arredare il nostro spazio all’aperto.

Come creare uno spazio all’aperto molto suggestivo

Per renderlo suggestivo e caricarlo di atmosfera si possono utilizzare ampi e comodi cuscini a terra, tappeti, lanterne o candele.
Per quanto riguarda invece il sistema di illuminazione degli spazi all’aperto, oggi esistono in commercio svariate tipologie, di forma e dimensioni variabili, spesso anche dal design raffinato.
La scelta dell’elemento illuminante, oggi prevalentemente a led, si basa soprattutto sulla funzione che questo deve avere, per l’illuminazione di percorsi interni al giardino si possono utilizzare faretti incassati nel terreno o nei muretti che delimitano il percorso al fine di renderlo suggestivo.
Per illuminare invece il perimetro di uno spazio esterno si possono utilizzare elementi illuminanti quali lampioni e simili, infine se si vuole dare risalto a degli spazi particolari come le aiuole o gli specchi d’acqua si posso utilizzare lampioncini più bassi.

Gli elementi decorativi

L’altro elemento importante da considerare ai fini dell’arredo di un giardino sono gli elementi decorativi. Anche di questi ce ne sono di tipi, dimensioni e specie numerosissime, dai piccoli gnomi, alle anfore di terracotta, dalle fioriere in legno stile bavarese, ai vasi colorati in resina.
La scelta è ovviamente soggettiva, fatta in base al proprio gusto ma tenendo però presente il tipo di arredo esterno che si è scelto, dei colori e dei materiali.
Quindi arredare un giardino o uno spazio aperto non è cosa difficile, anche se necessita di cura, buon gusto e creatività. Si può pensare di farlo da soli oppure affidandosi ai consigli di un professionista del settore, ma l’importante è avere tempo ed attenzione nel curate uno spazio che se ben
arredato, diventa sicuramente un valore aggiunto alla propria abitazione ed uno spazio dove poter vivere momenti rilassanti e piacevoli da soli o in compagnia.

Cristiano Rossi

Author: Cristiano Rossi

Progettista architettonico, strutturale e consulente d'ufficio. cristiano_box@virgilio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *