Covid-19: tamponi Asl su stranieri, altri comuni sotto osservazione

Covid-19, prosegue senza sosta l’attività di screening sulla popolazione indiana in tutto il territorio pontino. Dopo Bella Farnia, infatti, lunedì scorso è toccato alla comunità di stranieri domiciliata a Borgo Hermada, frazione di Terracina e oggi verranno sottoposti a tampone, all’interno di un tendone della Asl allestito in un’azienda agricola a Terracina, altri cittadini indiani. E non è finita. Domani (giovedì, ndr) la Asl tornerà di nuovo a Bella Farnia (Sabaudia) per effettuare altri tamponi.

Sabato e domenica a Pontinia

Nel weekend toccherà al comune di Pontinia. Sabato e domenica prossimi, tutti i cittadini indiani domiciliati a Pontinia, dunque, verranno sottoposti allo screening organizzato dalla Asl di Latina dopo i numeri casi rilevati a Bella Farnia, la frazione di Sabaudia, diventata zona rossa.

Martedì gli addetti della Asl di Latina andranno a Fondi

Martedì prossimo gli addetti della Asl di Latina andranno a Fondi per continuare lo screening sulla popolazione indiana, tenendo così sotto controllo la situazione ed evitando (si spera!) la diffusione della variante indiana, fortunatamente ancora mai rilevata tra i contagiati, come accertato dagli esperti dello Spallanzani di Roma.

Sabaudia, Terracina, Pontinia e Fondi sono i comuni ritenuti più a rischio proprio per la massiccia presenza di indiani. Stranieri che prestano manodopera soprattutto nelle aziende agricole. (LEGGI ANCHE QUI)

I contagi tra cittadini indiani sono più diffusi proprio perché vivono in condizioni che non consentono loro l’isolamento in caso di positività. Nella case dove sono domiciliati gli indiani, infatti, spesso vivono diverse famiglie o comunque diverse persone appartenenti a nuclei diversi. Situazioni di degrado che in questo particolare momento diventano molto pericolose. (LEGGI ANCHE QUI)

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *