Pallavolo, il Sabaudia torna in serie A3

L’Istituto Estetico Italiano Sabaudia Pallavolo porta a casa il risultato tanto atteso: la promozione in serie A3. E’ il giusto compimento di un lungo percorso che ha portato la squadra pontina dalle serie minori a militare nelle categorie nazionali. La commozione è tanta così come la gioia dei giocatori, dello staff tecnico e della dirigenza, che vedono premiati gli
sforzi d una stagione che ha visto il Sabaudia sempre dominare, con ampio margine, nel suo girone.
La partita di sabato è stata l’ennesima dimostrazione della forza del Sabaudia, che, a parte la parentesi di un set, ha nettamente sovrastato l’avversaria. Nonostante giocasse in casa, infatti, la Fenice ha subito il gioco della squadra pontina, che si è potuta valere di un team di giocatori in stato di grazia.

Quattro sono stati i set disputati nel corso della partita

Nel primo set dopo gli scambi iniziali sul filo della parità, in corrispondenza del 5-6, il Sabaudia passa in vantaggio. La Fenice non ci sta e intorno al 9-9 riagguanta l’avversaria. Le due squadre iniziano quindi a giocare nuovamente punto su punto. Lo stallo si interrompe in corrispondenza del 13-14, quando il Sabaudia prende il largo per poi chiudere con largo margine 18-25. Nel secondo set il Sabaudia parte ancora più deciso e fin dall’inizio mette diversi punti di vantaggio in cascina. Nel corso del set
la Fenice riesce a colmare il divario ma ai vantaggi deve cedere nuovamente al Sabaudia che chiude 28-30. Nel terzo set Fenice e Sabaudia si affrontano di nuovo punto su punto. In corrispondenza del 4-3 però la squadra romana molla gli ormeggi per poi chiudere 25-19. Nel quarto set la Fenice parte in vantaggio ma ben presto viene raggiunta e superata dal Sabaudia.
Grazie al vantaggio conquistato la squadra pontina è riuscita a chiudere con un ottimo 20-25, vincendo la partita e il diritto all’accesso in serie A3.

I protagonisti

I giocatori a referto dell’Istituto Estetico Italiano Sabaudia Pallavolo erano:
Fortunato (2 punti), Ferrini (18 punti), Ferriccioni (1 punto), Cerasoli, De Luca (13 punti), Mastracci (n.e.), Provvisiero (L.), Consalvo (9 punti), Sartirani (5 punti), Schettino ( 1 punto), Fiore (n.e.), Mandolini (22 punti).

Gli avversari

I giocatori a referto della Fenice Pallavolo Roma erano: Sanchirico (n.e.), Sablone (10 punti), Grkovic (1 punto), Petri ( 1 punto), Sensi (n.e.) Diociaiuti (L.), Coggiola (3 punti), Birilli (6 punti), Catinelli, Bondini (18 punti), Cicchinelli (4 punti), Guidi (5 punti), Danese (n.e.), Poiese (1 punto).

Il palleggiatore Stefano Schettino: “Ce l’abbiamo fatta”

“Ce l’abbiamo fatta. E’ stato un cammino lungo e duro – ha commentato al termine del match il palleggiatore e capitano della squadra Stefano Schettino -. In certi momenti la vittoria è sembrata alla nostra portata mente in altri si è dimostrata sfuggente. Siamo stati bravi perché la partita non era facile e siamo rimasti uniti nonostante le difficoltà. Ci siamo
meritati questa promozione che inseguivamo da anni e adesso ce la godiamo tutta”.

L’allenatore Alberto Gatto: “Partita combattuta ma finalmente è finita bene”

“Finalmente è finita. Si è trattato di una partita per certi versi molto combattuta, – ha commentato mister Gatto – soprattutto nella parte centrale, quando la Fenice ha iniziato a forzare sul fondamentale battuta, mettendo in difficoltà la nostra ricezione. Nel momento in cui abbiamo ritrovato la sicurezza in questo fondamentale siamo riusciti a esprimere il nostro potenziale offensivo, che ancora una volta si è dimostrato decisivo per il risultato finale. Successo meritato non solo per la prestazione di questa sera ma per tutto il nostro percorso.”

Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *