Coronavirus: “L’isolamento rischia di diventare tragedia”

Covid19, per evitare il contagio è bene stare a casa, ma per alcuni “potrebbe diventare una tragedia“. A sollevare il serio problema, come si legge su Ansa.it è un gruppo di ricercatori e terapeutici di Studi cognitivi, il network di scuole di specializzazione in psicoterapia con sede a Milano. Proprio il centro, alla luce dell’emergenza Coranavirus, ha attivato uno sportello online, al quale tutti posso accedere, per fornire gratuitamente assistenza alle numerose richieste di aiuto.

Bulimici e anoressici a rischio

A rischiare più di tutti in questo momento di isolamento forzato, sono soprattutto bulimici e anoressici. Coloro insomma che soffrono di disordini alimentari, di cui anoressia e bulimia nervosa sono le manifestazioni più note e frequenti. Due patologie diverse ma correlate tra loro che nell’ultimo ventennio sono diventate una vera e propria emergenza di salute mentale per gli effetti devastanti che hanno sulla vita di adolescenti e giovani adulti.

 “Bulimici e anoressici ora peggiorano le loro condizioni”

“Per i bulimici che si trovano in questo momento chiusi in casa – dice Rosaria Nocita, direttore del Centro – spesso ricorrere al cibo, di cui si hanno ampie scorte, è l’unico mezzo per placare stati di ansia, aggravati dall’emergenza Coronavirus. E le anoressiche, che hanno la pulsione al controllo, vedono peggiorare la loro condizione in questo periodo di incertezza”. Per tutti loro, ma anche per familiari, insegnanti e allenatori, domani ‘Studi Cognitivi‘ ha organizzato un incontro online dal titolo: “Anoressia nervosa: fino all’osso“. (Fonte Ansa.it)

L’obiettivo, secondo gli esperti, è quello di intercettare i campanelli di allarme, le indicazioni sulle prime misure da prendere e gli errori da evitare per non aggravare ancora di più la situazione psicologica di chi è affetto da disturbi alimentari.

Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *