Sabaudia: gestione lidi nel caos, i balneari tremano

Sarà tutto diverso. La nostra vita sarà diversa. Dopo l’emergenza Coronavirus nulla sarà come prima. Nulla sarà uguale. Almeno non ora. Forse qualcosa tornerà come quando eravamo felici e non lo sapevamo, ma dopo che i ricercatori saranno in grado di tirare fuori un vaccino o un farmaco idonei per poter muoverci senza l’ansia di essere contagiati.

Godiamoci l’estate

Ora dobbiamo pensare a continuare a vivere, facendo attenzione all’igiene e al distanziamento sociale. Non possiamo permetterci di fare in modo che la cura sia più dannosa della malattia. L’estate è alle porte e, dopo il lungo lockdown, tutti abbiamo una grande voglia di evadere. Di goderci a pieno la bella stagione, magari anche con gli amici e in riva al mare. Il massimo dell’obiettivo per tutti, turisti e economia locale, si raggiunge però con il coinvolgimento totale, cosa che in questo momento proprio per i balneari potrebbe venire meno. A cosa ci riferiamo? Alle loro richieste disattese tra le quali, le proroghe delle concessioni demaniali per le quali il comune di Sabaudia ancora non si è pronunciato.

Incontro in Comune con i balneari

Mercoledì scorso i balneari sono stati ricevuti dall’Amministrazione comunale per fare il punto della situazione. Da alcune indiscrezioni sembra che i gestori dei lidi non siano rimasti affatto soddisfatti dell’esito dell’incontro. Si sentono abbandonati a loro stessi perché in un momento così delicato non riescono a vedere un minino di spiraglio per una sicurezza economica futura. Soprattutto per quanto riguarda, come detto, la proroga delle concessioni demaniali.

Nei giorni scorsi, tra l’altro, commercianti e balneari hanno diramato anche un comunicato stampa a firma della Confcommercio e del Sib con il quale lamentano l’immobilismo dell’Amministrazione Gervasi, in un momento cosi delicato soprattutto per la sopravvivenza delle imprese che ovviamente creano Pil e occupazione. (LEGGI ANCHE QUI).

Lauri: “Preoccupazione dei balneari comprensibile”

“La preoccupazione dei balneari è comprensibile – ha commentato l’assessore all’ambiente ed economia del mare, Tiziano Lauri – ma purtroppo non dipende da noi. La proroga sulle concessioni è un atto gestorio. E’ una questione amministrativa. Da parte nostra c’è tutta la volontà – ha concluso l’assessore -. Però per il momento non sappiamo i tempi in quanto debbono esprimersi, con chiarezza, organi sovracomunali”.

Ad essere di opinione diversa è il commissario straordinario di Forza Italia, Giovanni Secci.

“Sono convinto che la questione relativa alle proroghe delle concessioni demaniali, poteva essere archiviata già da tempo – ha chiosato il capogruppo di Forza Italia, Giovanni Secci -. La legge 145/2018 prevede la possibilità per i Comuni di estendere le concessioni al 2033. Diversi comuni hanno applicato la norma, da ultimo lo ha fatto anche quello di San Felice Circeo. E’ una questione di scelta politica, di assunzione di responsabilità, se fossi il sindaco di Sabaudia, non lascerei decidere le sorti dei miei concittadini al altri. Il Ponzio Pilato della situazione non mi appartiene – ha concluso il consigliere di minoranza – Le imprese vanno tutelate, sostenute con le unghie e con i denti, soprattutto in un momento particolare come quello che stiamo vivendo. Bisogna impedire in ogni modo che anche una sola impresa non sia messa in condizioni di essere operativa”.

Tiziana Cardarelli

Author: Tiziana Cardarelli

Una passione per il giornalismo diventata una professione. Una professione che sento nell'anima. Rendermi utile mi aiuta a vivere meglio. Cosa mi riempie il cuore di gioia? Il volontariato e vedere sorridere gli occhi dei bambini. Aiutare il prossimo dà un senso di leggerezza e di benessere interiore. Adoro gli animali perché riescono ad amare in modo incondizionato. Nonostante l'esperienza che credo sia la somma delle fregature, mi abbia insegnato che la riconoscenza sia solo il sentimento della vigilia, continuo ad essere sempre disponibile con il prossimo. La mia malattia cronica? Essere una nostalgica romantica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *