Comune, tavoli permanenti per favorire l’economia

Un Patto per la città: l’Amministrazione comunale ha attivato i tavoli di confronto con diverse categorie e commercianti del territorio al fine di favorire lo sviluppo locale.

Al via incontri con settori economici e sociali del territorio
Il sindaco di Sabaudia Giada Gervasi

L’Amministrazione comunale intende promuovere una serie di incontri con i principali attori dei settori economici e sociali del territorio, volti alla istituzione di tavoli permanenti di confronto del commercio e dei servizi per favorire lo sviluppo locale, condividendo, laddove necessario, la risoluzione di alcune problematiche legate ai diversi settori.

Patto per la città per un confronto costante

L’iniziativa è volta a dare vita ad un “Patto per la città” che attraverso il confronto costante e produttivo tra Ente e rappresentanti delle associazioni datoriali e sindacati di categoria individui azioni concrete su specifiche questioni, di volta in volta inserite in un programma finalizzato a soluzioni definitive.

Gli appuntamenti

L’Amministrazione sta convocando una serie di incontri alla Casa comunale, ad iniziare dal 9 maggio alle ore 15 quando riceverà rappresentanti locali e provinciali Confcommercio Lazio-Sud, Confesercenti, Sib, titolari e gestori delle attività commerciali che insistono sul territorio comunale.
A seguire il 16 maggio alle ore 10 sarà la volta di Unindustria Latina,
Federlazio, Confartigianato Latina e titolari di medie e grandi imprese del territorio comunale; alle ore 12, invece, l’incontro è stato fissato con Federalbeghi, Associazione provinciale Albergatori, FIAP e gestori di strutture ricettive mentre alle ore 15 con Confagricoltura Latina, Coldiretti, Cia Lazio, A.S.P.A.L e titolari di aziende agricole e di allevamento del territorio comunale.

Avatar

Author: Redazione

1 thought on “Comune, tavoli permanenti per favorire l’economia

  1. Sono più di due anni che la sindaca fa tavoli tavoli tavoli tavoli….
    Fino ad ora a cosa sono serviti tutti ‘sti tavoli?
    Fatti concreti? Tutto fumo e niente arrosto!
    Poi magari a fine legislatura, uscirà fuori un mucchio di tavoli accatastati in qualche ripostiglio del Comune, come scoperto per l’archivio degli atti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *