Truffa un pontino, nei guai un 31enne

Che non tutte le vendite online siano sicure ormai è noto a tutti. Purtroppo però c’è ancora chi riesce a fidarsi. Non sempre va bene. Proprio come è capitato ad un uomo residente a San Felice Circeo che ha denunciato il suo truffatore, facendolo finire nei guai.

La storia

La vittima della storia di truffa è un uomo che vive tra il Circeo e Sabaudia che nelle scorse settimane aveva deciso di acquistare online un telefono cellulare. Lo aveva scelto, aveva contattato il venditore (un privato) e dopo avere raggiunto l’accordo, concordando prezzo e modalità di pagamento, aveva avviato il saldo tramite Postpay. Sembrava che andasse tutto per il verso giusto. L’acquirente ha intuito che si trattava di una truffa quando il pacco con lo smartphone tardava ad arrivare.

La segnalazione ai Carabinieri ed i guai per il truffatore

Quando l’ignara vittima ha capito che quel pacco con il telefonino non sarebbe mai giunto a destinazione, nonostante avesse pagato l’intera somma (680 euro) per l’acquisto del cellulare, stufo di essere preso in giro, si è presentato alla stazione dei carabinieri di San Felice Circeo ed ha segnalato quanto accadutogli. Una denuncia messa nero su bianco con tanto di dettagli ha fatto in modo che i militari dell’Arma avviassero una minuziosa attività investigativa. Ieri i Carabinieri hanno identificato l’autore del raggiro. Ad essere denunciato è stato un 31enne di Torino.

L’invito delle Forze dell’Ordine a prestare attenzione

Le forze dell’ordine invitano tutti i cittadini a prestare attenzione ad effettuare acquisti online. Non è escluso che il 31enne, infatti, possa avere messo a segno altre truffe, anche nei comuni limitrofi e non solo, adottando sempre lo stesso modus operandi.

Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *