Litiga con la figlia e spacca la testa al proprio compagno

Hanno iniziato a discutere mamme e figlia adolescente. Puntigli, punti di vista, imposizioni e alla fine quella discussione è diventata una lite furiosa. Una lite degenerata poco dopo in un appartamento a Sabaudia. Botte, schiaffi, pugni, urla e insulti hanno attirato l’attenzione dei tanti clienti dell’attività commerciale situata proprio sotto la palazzina della famiglia, all’interno della quale per poco non si è consumata una tragedia.

La donna ferisce il suo compagno alla testa

A tentare di sedare il litigio è intervenuto il compagno della mamma furiosa. La stessa che, presa dalla rabbia, ha colpito l’uomo alla testa con un oggetto, ferendolo a sangue. Un colpo in piena fronte che lo ha costretto a fare ricorso alle cure dei medici. Poco dopo, infatti, è intervenuta un’ambulanza. Il personale sanitario ha prestato il primo soccorso sul posto, tamponando la ferita lacerocontusa. Stabilizzato, il paziente è stato trasportato in ospedale e affidato alle cure degli specialisti.

Indispensabile l’intervento dei Carabineri

A sedere gli animi è stato necessario l’intervento dei Carabinieri. Sono stati proprio i militari dell’Arma ad evitare che accadesse il peggio all’interno di quelle mura domestiche. Una discussione per futili motivi, dunque, che ha rischiato di finire male se gli avventori del locale, proprio sotto la palazzina, non avessero avvisato in tempo il centralino del 112.


Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *