Sabaudia, screening e controlli gratuiti: arriva in piazza il Villaggio della Salute

E’ stato presentato questa mattina, in Comune di Sabaudia, il progetto/evento “+ Vita”. Un vero e proprio villaggio della salute, quello che verrà installato a Sabaudia, in Piazza del Comune, sabato 7 settembre dalle ore 17 alle 24. Un percorso dedicato al benessere e alla prevenzione del cittadino. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’intera popolazione sull’importanza di educare nuove e vecchie generazioni a seguire un corretto stile di vita. La scelta di una fascia orario serale, infatti, è stata proposta proprio per agevolare la partecipazione di giovani, adulti, e anziani.

Screening gratuiti e counseling per tutti i cittadini

E’ stato chiamato villaggio della salute, proprio in virtù di ciò che ricorda la sua strutturazione, progettata e realizzata in ogni minimo dettaglio. Il percorso inizierà all’ingresso della piazza e proseguirà verso il palazzo del Comune, terminando all’interno del suo recinto. Una serie di stand ospiteranno medici, infermieri e associazioni che sottoporranno chiunque vorrà a screening medici gratuiti. Molte le attività e i controlli previsti: dal semplice counseling sui corretti stili di vita e sana alimentazione, allo screening dedicato alla prevenzione dei tumori. Ci sarà anche la possibilità di effettuare spirometria, elettrocardiogramma ed ecodoppler, misurazione della glicemia, del colesterolo e tanto altro. Molto importante anche lo stand dedicato alla “prevenzione delle cadute”, rivolto in particolare a una fascia d’età più alta, in quanto è emerso che molto spesso sono proprio queste cadute a rientrare tra le cause di mortalità o lungo degenza, in special modo tra le persone anziane. A disposizione della popolazione interessata, all’interno dello stand non mancheranno un fisiatra e un fisioterapista che informeranno i presenti sull’importanza, anche in questo caso, della prevenzione.

Alle 19.30, ci sarà la presentazione ufficiale del progetto e del programma che l’amministrazione comunale metterà in atto nei prossimi mesi, con un calendario a lungo termine, proprio per garantire continuità al progetto. Inoltre, non mancheranno anche esibizioni sportive (come il karate e il tango), attività e corsi di primo soccorso per intrattenere e coinvolgere i presenti. Quindi, non solo screening e prevenzione ma anche momenti di divertimento e relax.

Il sindaco: “Prevenire è vivere, ma solo il 30% della popolazione partecipa agli screening”

Siamo qui oggi per presentare non solo la seconda tappa di un progetto sullo screening in piazza ma anche l’introduzione delle attività di una programmazione di screening continua sul territorio. L’obiettivo principale è quello di portare avanti il concetto di prevenzione e promozione dei corretti stili di vita. Si tratta di un protocollo che rientra a pieno titolo nel nostro concetto di salute e benessere, che devono andare di pari passo. Sarà l’apertura di un progetto costruttivo, che vedrà la prevenzione non come un singolo episodio, bensì come frutto di un percorso condiviso e duraturo nel tempo. La battaglia che come amministrazione continuiamo a portare avanti è quella di implementare i servizi sanitari, soprattutto in loco, con lo scopo di creare un evento per promuovere un programma annuale di screening e prevenzione. L’idea è di condividere un protocollo aperto, coinvolgendo non solo le istituzioni ma anche le associazioni che operano sul territorio. Purtroppo i dati della ASL rendono noto che la partecipazione dei cittadini a controlli e screening è al di sotto del 30%. Proprio per questo ribadisco che è necessario coinvolgere anche le associazioni, come ad esempio le associazioni sportive. Tutte coloro che hanno come obiettivo primario quello di mettere al centro il benessere del cittadino. Anche questo sabato il loro ruolo sarà fondamentale nel dare la possibilità alla prevenzione e aiutarci nel coinvolgere il singolo cittadino ”

E’ intervenuta anche Daniela Iozzino, delegata ai progetti di prevenzione per il Comune e Consigliere delegato per l’Ente Parco che ha ribadito l’importanza di presentare un programma istituzionalizzato che metta al centro il cittadino “perché la salute di una città passa attraverso ogni suo singolo componente”

Presenti anche Francesca Marino (Delegato Servizi Sociali e Istruzione) e il Consigliere Luca Danesin che hanno confermato quanto il concetto di prevenzione sia importante in questa amministrazione.

A concludere la presentazione Gianluca Bonetti, Presidente del Consiglio e Delegato agli eventi per il Comune “Questo progetto fa parte di un percorso educativo e formativo. Non mancherà anche un piccolo street food salutare, dove verranno serviti cibi e prodotti di qualità per educare anche i cittadini su ciò che serviamo sulle nostre tavole”.

Fabrizia Nardecchia

Author: Fabrizia Nardecchia

Ho iniziato a fare la giornalista “ufficialmente” 10 anni fa, ma in realtà, come ha sempre detto mia madre, sono nata con questa passione. Sin da piccola il mio gioco preferito era prendere appunti su quel che accadeva tra le mura domestiche, sedermi dietro una scrivania e immaginare di presentare un telegiornale. E come dire…la parlantina non mi è mai mancata! Laureata in Scienze della Comunicazione presso La Sapienza di Roma. Giornalista pubblicista, specializzata in giornalismo di cronaca, food e salute. Formazione lavorativa all’interno di testate giornalistiche, associazioni e agenzie di comunicazione. Adoro i bambini e gli animali, non credo ci sia al mondo qualcosa di più innocente ed emozionante di queste anime. Amo viaggiare, leggere, ascoltare i suoni della natura, l’arte e la musica. Questa sono io!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *