Il consigliere Secci scrive all’Ente Parco e posta un video su Facebook

Giovanni Secci

Il capogruppo di Forza Italia, Giovanni Secci, in qualità di consigliere comunale di minoranza al Comune di Sabaudia, scrive all’Ente Parco, al suo presidente Antonio Ricciardi e quindi ai componenti del consiglio direttivo, affinché diano su tutto il territorio di Sabaudia la possibilità, previa comunicazione, di eseguire opere di ordinaria e straordinaria manutenzione, opere interne, risanamenti conservativi, e ristrutturazioni, ovviamente di fabbricati regolarmente assentiti. Una procedura che ora è valida soltanto per i residenti nella zona centrale del comune di Sabaudia e nelle lottizzazioni, mentre non è ammessa nelle zone periferiche, dove è obbligatorio chiedere il nulla osta all’Ente. Nulla osta, che allunga i tempi sia per chi lavora nel settore edile, per chi deve risolvere una questione urgente all’interno della propria abitazione e per chi è negli uffici del Parco, sommerso da richieste.

Video Facebook

Il Capogruppo di Forza Italia ha postato un video sui social, sul quale non si può sorvolare. Anzi. E’ quasi doveroso ascoltare. Un video realizzato dal consigliere Secci, dal quale si percepisce la preoccupazione da parte del capogruppo di Forza Italia, sulla contrazione economica. Una crisi profonda nella quale è precipitata Sabaudia e non solo, sia per il colpa dell’emergenza Covid, sia per la lungaggine burocratica.

Giovanni Secci, come spiega nel video postato su Facebook, ha inviato una lettera indirizzata all’Ente Parco perché preoccupato dell’inerzia dell’Amministrazione Gervasi sulla delicata questione: “L’Amministrazione Gervasi è assente e sorda a questo problema, nonostante – commenta Secci nel suo video su Facebook – le continue sollecitazioni che le sono pervenute e le pervengono da cittadini, nonché da professionisti ed operatori del settore”.

Chiaramente sottolinea il capogruppo di Forza Italia, Secci, la richiesta all’Ente Parco esclude gli interventi che producono un impatto antropico sull’area protetta, nonché ampliamenti e nuovi fabbricati, in quanto riferita unicamente agli interventi minori. Quelli di ordinaria e straordinaria manutenzione, per intenderci.

Secci disponibile ad incontro con il Parco

Il consigliere di minoranza si è detto anche disponibile ad un incontro con i dirigenti dell’Ente Parco per spiegare de visu quali sono i reali problemi, cercando insieme di trovare una soluzione alle tante segnalazioni di cittadini e operatori del settore. Un senso di responsabilità del consigliere Secci verso chi gli ha votato la fiducia per rappresentarlo.

Ci terremo informati sulla delicata vicenda che riguarda tutti i sabaudiani, soprattutto coloro che non risiedono in centro o in una lottizzazione, ma nelle zone periferiche. In quelle zone dove, attualmente, anche per imbiancare casa o rimodernare un bagno è necessario chiedere l’autorizzazione al Parco e attendere l’eventuale nulla osta. Assurdo? Incredibile!



Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *