Eventi Primo Maggio, ecco cosa fare a Sabaudia

Domani, primo maggio, si celebra la Festa dei lavoratori, un evento che ricorda le battaglie operaie combattute a metà del 1800 per la conquista di diritti e sicurezza sul luogo di lavoro. Una vittoria rivoluzionaria ottenuta con dedizione e sacrificio che ha portato alla conquista della riduzione dell’orario di lavoro a otto ore. Anche Sabaudia intende ricordare questa importante data con una serie di eventi.

Gli eventi a Sabaudia

Una serata all’insegna di musica, colori e divertimento, quella che si terrà domani.

I festeggiamenti inizieranno nel centro cittadino alle ore 20.30 con uno spettacolare videomapping che illuminerà il Palazzo comunale e la Torre civica. Le proiezioni arricchiranno l’edificio comunale mettendone in risalto la struttura architettonica illuminata con immagini, musica ed effetti speciali. Il tutto per celebrare la città nel giorno del suo 85° anniversario, tra passato, presente e futuro.

La serata proseguirà, sempre in piazza del Comune, alle ore 21.00. Sarà possibile fare un tuffo nel passato ascoltando i migliori successi dei Beatles con il live show multimediale “BeatlerStory”. Un ritorno agli anni sessanta che vedrà protagonista il magico repertorio musicale del famoso gruppo di Liverpool.

Inoltre, durante tutta la giornata, presso il Parco Medaglie d’Oro, continuerà l’esposizione della fiera florovivaistica “Il Lago in fiore”. Fino a domani, sarà possibile passeggiare tra le casette di legno e ammirare le vivacissime esposizioni di fiori e piante rare, oltre a oggetti di artigianato e artigianato artistico, regalando ai passanti un percorso curato e dettagliato in pieno centro cittadino.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Le origini della festa del Primo Maggio e la rivolta di Haymarket

L’episodio chiave che diede vita al primo maggio fu quello avvenuto a Chicago nel 1886. Quell’anno, nei primi giorni del mese, avvenne la cosiddetta rivolta di Haymarket. Nei primi giorni di maggio nella città si erano susseguite proteste e scioperi dei lavoratori, che avevano come obiettivo principale quello di portare l’orario di lavoro a 8 ore al giorno (mentre all’epoca si arrivava anche a 12 o addirittura 16 ore di lavoro giornaliere). In particolare, il 3 maggio, alcuni lavoratori in sciopero si riunirono di fronte ai cancelli della fabbrica di macchine agricole McCormick. Le forze dell’ordine, accorse per disperdere i manifestanti, spararono sugli operai provocando due morti e diversi feriti. 

In Europa, invece, la festività del primo maggio, venne ufficializzata nel 1889 a Parigi dai delegati socialisti della Seconda Internazionale, in ricordo dei fatti avvenuti a Chicago qualche anno prima, mentre in Italia venne istituita ufficialmente nel 1891.

Fabrizia Nardecchia

Author: Fabrizia Nardecchia

Ho iniziato a fare la giornalista “ufficialmente” 10 anni fa, ma in realtà, come ha sempre detto mia madre, sono nata con questa passione. Sin da piccola il mio gioco preferito era prendere appunti su quel che accadeva tra le mura domestiche, sedermi dietro una scrivania e immaginare di presentare un telegiornale. E come dire…la parlantina non mi è mai mancata! Laureata in Scienze della Comunicazione presso La Sapienza di Roma. Giornalista pubblicista, specializzata in giornalismo di cronaca, food e salute. Formazione lavorativa all’interno di testate giornalistiche, associazioni e agenzie di comunicazione. Adoro i bambini e gli animali, non credo ci sia al mondo qualcosa di più innocente ed emozionante di queste anime. Amo viaggiare, leggere, ascoltare i suoni della natura, l’arte e la musica. Questa sono io!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *