Bambini, l’autonomia li renderà grandi uomini

Al giorno d’oggi rendere il proprio figlio autonomo è diventata un’impresa molto difficile. Le cause di questo atteggiamento si possono ricondurre a due semplici spiegazioni: in primis la mancanza di tempo, dovuta ad uno stile di vita sempre più caotico e frettoloso ed in seconda battuta, al senso al senso di colpa che subentra in ogni genitore che si sente incapace o inadeguato; pertanto anticipano i propri figli in ogni azione di vita quotidiana: anche il semplice gesto di allacciare le scarpe al bambino o di vestirlo quando fa i capricci, sono gesti che danneggiano lo sviluppo delle autonomie personali del proprio figlio.

Quali sono le conseguenze?

I bambini non sono più pronti ad affrontare e a superare gli ostacoli. Le ripercussioni maggiori si presentano non tanto quando i bambini sono piccoli, ma al contrario, quando dovranno affrontare in età più avanzata situazioni maggiori in ambito extra familiare. Sin da piccoli i bambini devono ricevere dei “No” e richiami per comportamenti sbagliati, il che permette loro di modificare gli atteggiamenti non adeguati, imparare a rispettare le regole, a superare gli ostacoli con le “proprie forze”. Anche il non avere un genitore sempre disponibile e che asseconda ogni richiesta, può stimolare lo sviluppo di un comportamento adeguato del bambino. Con determinazione e molta pazienza, cerchiamo di promuovere l’applicazione del famoso motto montessoriano “Aiutami a fare da solo”. 

Fabiola Campanella

Author: Fabiola Campanella

Sono Fabiola,una logopedista laureata all’ università degli studi di Napoli Federico II. La scelta del mio lavoro prende ispirazione proprio dall'amore che ho sempre nutrito nei confronti dei bambini. Mi piace mettermi alla pari con loro per cercare di soddisfare tutte le loro necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *