Sabaudia, tartaruga salvata da un gruppo di operai

La tartaruga salvata

Una grossa tartaruga di mare deve la vita agli operai della ditta di Alessio D’Agostini. Ieri mattina, cinque dipendendi della ditta edile che sta effettuando i lavori di ripristino al Bach Breck sul lungomare a Sabaudia, hanno notato una grossa tartaruga incastrata con la pinna in una rete da pescatore. Il rettile marino dal peso di circa 25, 30 chili era a riva in grosse difficoltà. La ‘zampa’ era rimasta avvolta alla rete e stava per andare in necrosi. Liberata prima con le tenaglia e poi con un taglierino, la tartatura è stata affidata ai Carabinieri Forestali che dopo la segnalazione hanno subito raggiunto il tratto di spiaggia.

“Ci siamo emozionati. E’ stato bellissimo aiutarla”

“Quando abbiamo tagliato la rete con il taglierno, nonostante la grossa ferita la tartaruga sarebbe voluta tornare in acqua. Sembra assurdo – raccontano gli operani che hanno messo in salvo il rettile – ma negli occhi dell’animale si percepiva una sorta di sollievo. Chi ha guardato come se volesse ringrazarci. Può sembrare incredibile, ma è proprio così. Per noi tutti è stata una sensazione bellissima. E’ stato un vero gesto di d’amore. Ora speriamo che venga curata bene e possa tornare presto a solcare il mare”.

Avatar

Author: Redazione

1 thought on “Sabaudia, tartaruga salvata da un gruppo di operai

  1. Affinché si prenda coscienza di quanto danno fa l’uomo all’ambiente e quindi a se stesso, e plauso a chi invece come questi signori concretamente e sensibilmente aiuta anche a combattere l’indifferenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *