Sabaudia, botte al padre e minacce di morte alla madre

Hanno picchiato il padre anziano, colpendolo al volto con un arnese agricolo. Non contenti hanno minacciato di morte la loro madre. A finire nei guai con una denuncia, sono stati due fratelli, conosciuti a Sabaudia ma residente a Borgo Grappa.

I.A. 33 anni e I.A. 24, già agli arresti domiciliari per questioni di droga, come detto, sono stati denunciati dai carabinieri per evasione, lesioni, percosse e minacce.

I fatti

Ieri alla centrale operativa del 112 è giunta una segnalazione. Una sorta di richiesta di aiuto per quanto stava accadendo all’interno dell’abitazione dei genitori dei due fratelli finiti nel mirino delle forze dell’ordine.

Urla e minacce hanno attirato l’attenzione dei vicini e oggi i militari dell’Arma, a seguito di minuziosi accertamenti hanno provveduto a denunciare I.A. e I.A.

Lite per futili motivi

Da alcune indiscrezioni sembra che a scatenare la lite in famiglia siano stati futili motivi. Banalità, dunque, che avrebbero mandato su tutte le furie i due fratelli. Un nervosismo che sembra sia stato provocato da evidenti alterazioni psicofisiche.

Le aggressioni verbali rivolte agli anziani genitori sono diventate botte poco dopo. Uno dei due fratelli sembra abbia afferrato un attrezzo agricolo colpendo il poveretto dritto sul viso, tanto da mandarlo in ospedale. Per fortuna l’uomo ha riportato lesioni guaribili in cinque giorni. Una discussione degenerata che sarebbe potuta sfociando anche in tragedia.

Nei confronti dei due fratelli si è aperto un nuovo fascicolo in Procura a Latina che va ad aggiungersi agli altri.

Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *