Anziano pestato a morte, la famiglia si costituisce parte civile

Dopo il drammatico episodio avvenuto domenica scorsa che ha portato alla morte di Alessandro G. l’anziano pestato a sangue e deceduto martedì scorso, dopo un trauma cranico, la famiglia della vittima
ha preannunciato che si costituirà parte civile. Lo farà tramite il legale di fiducia, l’avvocato Vincenzo Macari, per tutelare in ogni sede le proprie ragioni.
Non solo. Gli stessi familiari procederanno anche a sporgere querela per il delitto di calunnia, attesa la ricostruzione, secondo i parenti della vittima, totalmente destituita di fondamento, narrata dall’indagato alla Polizia intervenuta, per cui l’anziano signore avrebbe posto in essere atti di oscenità in pubblico luogo.
Il 47enne che secondo gli investigatori sarebbe responsabile delle percosse a seguito delle quali l’anziano è caduto a terra e poi morto, dopo avere subito un delicato intervento di rimozione di un ematoma cerebrale, è indagato di omicidio preterintenzionale.

Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *