Vaccino Johnson&Johnson, gli Stati Uniti chiedono la sospensione

Johnson&Johnson come AstraZeneca? Stando a quanto riportato dal New York Time, gli Stati Uniti chiedono una sospensione sul vaccino Johnson&Johnson. Sembra che si siano verificati alcuni casi di coagulazione. Sul noto giornale americano viene anche sottolineato che la Food and Drug Administration e i Centers for Disease Control smetterà di usare il siero contro il Covid-19 nei siti federali. Non solo. La la Food and Drug Administration e i Centers for Disease Control sollecita gli Stati a fare lo stesso in attesa delle ulteriori indagini scientifiche e sui relativi effetti collaterali.

Coaguli dopo due settimane dalla somministrazione

Lo stop del vaccino Johnson&Johnson pare sia legato a sei casi di altrettante persone che negli Usa sembra abbiano sviluppato una malattia rara con coaguli di sangue nelle due settimane successive alla somministrazione del vaccino anti Covid.

Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *