Covid-19, da domani bar e ristoranti chiusi

Il Covid ha nuovamente preso il sopravvento. La curva dei contagi è tornata a salire. Domani con il nuovo Dpcm quasi tutta Italia diventi zona arancione, con il divieto quindi di spostarsi tra le regioni fino al 15 febbraio. Il Lazio passando in zona arancione, come tutte le altre regione dello stesso colore, avrà bar e ristoranti chiusi.

La stretta entrerà in vigore nelle prossime ore proprio per evitare che anche l’Italia sia costretta ad un nuovo lockdown nazionale come la Germania e la Gran Bretagna.

Cosa si può fare e cosa no

Fino al 5 marzo sarà consentito andare, una sola volta al giorno ad un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi) a trovare parenti o amici nella regione, se questa è in zona gialla, o nel comune se è in zona arancione o rossa. E sempre fino al 5 marzo sarà possibile spostarsi nelle regioni arancioni dai comuni con una popolazione non superiore ai 5mila abitanti, per una distanza non superiore ai 30 km e mai verso i capoluoghi di provincia.

Stop a bar e ristoranti

Confermato il divieto della vendita da asporto per i bar dalle 18, ovviamente all’interno delle zone arancioni, tutte le attività di ristorazione rimarranno chiuse. Le regioni rosse (quasi certamente Lombardia e Sicilia) avranno tutte le attività chiuse, tranne quelle per la vendita di beni di prima necessità.

Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *