Tenta di uccidere un clochard per un giaciglio dove dormire

Ha aggredito un 26enne tunisino colpendolo alla testa con un bastone e accanendosi sulla vittima nonostante fosse caduta a terra per i colpi ricevuti. A notare la scena agghiacciante sono stati i poliziotti della Polfer che sono intervenuti evitando la tragedia. La vittima, soccorsa dai sanitari del 118, è stata trasportata in ospedale per le cure del caso. Per l’aggressore sono scattare le manette con l’accusa di tentato omicidio.

Il movente

Tra le ipotesi che hanno finire su tutte le furie un nigeriano di 43 anni, pare che quella più plausibile sia una lite. Una violenza discussione tra il nigeriano e il tunisino per l’occupazione di un giaciglio per la notte.

Già ricercato

L’aggressore, pluripregiudicato per reati contro la persona ed il patrimonio, oltre ad essere risultato irregolare sul territorio nazionale, era ricercato poiché doveva scontare una pena di 10 mesi di reclusione per il reato di danneggiamento. Per lui si sono aperti i cancelli del carcere.   

I fatti sono accaduti martedì scorso, all’ingresso della stazione di Roma Termini. Zone controllate assiduamente dalla Polfer per garantire la sicurezza dei tanti pendolari che provengono, non solo dalla provincia di Latina ma da tutta Italia.

Denuncia per lesioni e resistenza a pubblico uffiale

Sempre nella giornata di martedì scorso, la Polfer di Roma Tiburtina ha denunciato in stato di libertà anche un nigeriano di 28 anni‎ per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e tentate lesioni. Lo straniero, dopo essere stato fermato presso il varco d’ accesso della stazione dagli agenti in pattuglia con i militari dell’Esercito Italiano, ha dato in escandescenza, tanto da costringere gli operatori ad immobilizzarlo e richiedere l’intervento dei sanitari del 118. L’uomo è stato poi trasportato in ospedale.

I numeri

Una persona arrestata, due indagate e 3.382 quelle controllate. Sono state 185 le pattuglie impegnate nelle stazioni ferroviarie, 222 treni e 63 stazioni visionati e 97 bagagli ispezionati.

Questi i numeri delle attività compiute nei giorni scorsi dal Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio nell’ambito dell’azione di controllo straordinaria disposta dal Servizio di Polizia Ferroviaria su scala internazionale denominata Rail Action Day – “Active Shield”.

Obiettivo

Iniziativa finalizzata ad attivare contemporaneamente in tutti i paesi aderenti, controlli preventivi a viaggiatori e relativi bagagli, presenti a bordo dei convogli ferroviari, in particolare quelli ad alta velocità ed internazionali, nonché all’interno delle stazioni più importanti.

Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *