Lungomare: tornano i sequestri, sigilli a L’Ultima Spiaggia

Sul lungomare di Sabaudia tornano a scattare i sigilli. Mentre la stagione balneare ancora stenta a decollare, questa volta a finire sotto sequestro è stata “L’Ultima Spiaggia”, una delle attività di noleggio di attrezzature balneari.

L’indagine

Il sostituto procuratore Giuseppe Miliano ha fatto sequestrare ai carabinieri l’intero lotto di proprietà del titolare della concessione per affitta-sdraio. Secondo gli inquirenti, nel corso del tempo “L’Ultima Spiaggia” sarebbe stata trasformata in una sorta di stabilimento balneare, ma soprattutto sul lotto, dunque sulla duna, sarebbero state realizzate varie strutture abusive, che sarebbero poi state utilizzate nonostante le ordinanze di demolizione emesse nel corso del tempo dal Comune e nonostante le contestazioni di inottemperanza agli ordini di abbattimento. Un provvedimento contro il quale il responsabile dell’attività ora sicuramente darà battaglia, cercando di non perdere la stagione turistica.

Dopo i blitz dello scorso anno

Per quanto riguarda invece gli affitta-sdraio finiti nel mirino lo scorso anno, sia il “Bounty” , “I gemelli” e “Le Vele” hanno eseguito gli interventi di ripristino dello stato dei luoghi.

Accertamenti a tappeto

Gli uffici del Parco, insieme agli investigatori, negli ultimi mesi hanno inoltre eseguito numerose ispezioni anche negli stabilimenti balneari e nelle spiagge attrezzate, quelle gestite dai titolari dei chioschi, ricostruendo nel dettaglio come quelle strutture sono state modificate nel corso degli anni, inviando poi una dettagliata relazione in Procura a Latina, a cui spetterà di prendere eventuali provvedimenti. Ridimensionato infine lo stabilimento dei militari. Quest’anno verrà allestita la spiaggia per gli artiglieri, ma non verranno montate strutture nel lotto sovrastante l’arenile, essendo il Parco ancora in attesa di una risposta da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri sulla validità dei permessi rilasciati all’Esercito anche per occupare ulteriori spazi oltre a quelli in riva al mare.

Clemente Pistilli

Author: Clemente Pistilli

Nato a Velletri 43 anni fa e laureato in Lettere all’Università “La Sapienza” di Roma, da venti anni mi occupo di comunicazione a livello locale e nazionale. Una passione mai sopita quella per il giornalismo in generale e per la cronaca giudiziaria in particolare, portata avanti tanto sulla carta stampata quanto sui nuovi media, con radici rimaste sempre salde sul territorio pontino e innamorato della terra di Circe. E sempre con un imperativo: andare, vedere, raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *