Arresto Gervasi, Comune in attesa del commissario

L’ex sindaco Giada Gervasi

Prima lo choc di un’intera città ora il chiacchiericcio sull’indagine che ha scosso il Comune di Sabaudia con l’arresto del sindaco e di alcuni amministratori.

Giada Gervasi, associata ai domiciliari, ieri sera con un comunicato stampa si è dimessa e con le dimissioni del sindaco il consiglio comunale si scioglie. A sostituire Giada Gervasi per venti giorni sarà il vice sindaco Alessio Sartori, poi Sabaudia ancora una volta, verrà commissariata.

L’amarezza dei cittadini

“Giada Gervasi è stata una vera delusione. Personalmente l’ho votata con tanto entusiasmo – ha commentato Paola (il nome è di fantasia per la privacy, ndr). Già dal secondo anno di amministrazione però ho capito che era un bluff e che per la città stava facendo poco e niente. Il degrado si vede. Lo vedono tutti, non solo io. Ieri poi il colpo finale con il suo arresto”.

“Che amarezza! Cinque anni fa – ha raccontato Roberto C. -eravamo tutti entusiasti di questa donna. La vedevamo come la svolta per la città. Abbiamo creduto che potesse essere veramente la soluzione ad ogni problema. Ci siamo fidati. Invece ancora una volta ci siamo sbagliati. E forse Giada Gervasi è stato il peggior sindaco mai avuto a Sabaudia. Leggere sui giornali e sentire dai telegiornali nazionali che “Giada Gervasi sarebbe a capo di un sistema criminoso, attorniata da alcuni assessori e dirigenti”, fa accapponare la pelle. La notizia di ieri mi ha lasciato sconvolto.

Author: Redazione

1 thought on “Arresto Gervasi, Comune in attesa del commissario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *