Regionali, la sfida di Pino Schiboni. Inaugurato il point elettorale

Giuseppe Schiboni, ex sindaco di San Felice Circeo, lancia la sfida con la sua candidatura al consiglio regionale del Lazio. Domenica mattina ha inaugurato il pont elettorale proprio nel Comune che ha amministrato per ben 4 consiliature. Il taglio del nastro insieme al sindaco Monia Di Cosimo, al vice sindaco di Sabaudia, Giovanni Secci e ai suoi due gioielli di famiglia: i suoi gemellini.

A fare gli onori di casa il sindaco Monia Di Cosimo, presentando alla platea Pino Schiboni come “Uomo del territorio. In quattro Amministrazioni Schiboni ha dimostrato che la politica, con impegno e correttezza, riesce ad occuparsi delle problematiche reali dei cittadini. Non solo. E’ riuscito a cambiare San Felice in meglio. Cambiamenti – ha concluso il Sindaco – che sono e rimarranno sotto gli occhi di tutti”.

Giuseppe Schiboni: “Ho bisogno del vostro supporto”

“Fondamentale il lavoro di squadra – ha commentato Schiboni -. Ho bisogno del supporto di tutti voi per portare avanti le istanze del nostro territorio. E’ una sfida sicuramente molto impegnativa, ma sono convinto che insieme a tutti voi riuscirò ad affrontarla. Il nostro lavoro di squadra è già iniziato con il Comune di Sabaudia ed è proprio per questo che il 20 gennaio alle 18:30, all’Oasi di Kufra, daremo inizio alla campagna elettorale. Siete tutti invitati. Ringrazio pubblicamente il vice sindaco di Sabaudia, Giovanni Secci.

Il vice sindaco di Sabaudia, Giovanni Secci: “Pino esempio di coerenza, correttezza, professionalità e onestà”

“Già dalle scorse elezioni abbiano iniziato un lavoro sinergico per fare sistema, tra il Comune di Sabaudia e quello di San Felice – ha commentato il vice sindaco della città delle dune, Giovanni Secci -. Sosteniamo fortemente la candidatura di Pino perché è esempio di coerenza, correttezza, professionalità e onestà. Oltre che rappresentativo della nostra territorialità”.

Author: Redazione

1 thought on “Regionali, la sfida di Pino Schiboni. Inaugurato il point elettorale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *