Covid19, Ascom Sabaudia:”Subito misure per evitare tracollo economico irreversibile”

L’emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio l’economia nazionale. Alla luce di quanto sta accadendo e in previsione della bella stagione, il presidente dell’Ascom Sabaudia, Manuele Avagliano ha inviato una missiva al Sindaco di Sabaudia e ai consiglieri comunali. Una lettera affinché il primo cittadino, Giada Gervasi, metta in campo, urgentemente, tutti gli strumenti per evitare un tracollo definitivo dell’economia locale: “Bisogna con coraggio e determinazione – si legge – attuare immediatamente politiche di contenimento del danno alle imprese ma soprattutto elaborare una visione a medio-lungo respiro pensando già da oggi alla prossima stagione turistica“.

Il testo integrale

“Egr. Sig. Sindaco, le misure adottate dal Governo per contenere la diffusione epidemiologica del Coronavirus stanno ricadendo totalmente sulle spalle delle imprese commerciali mettendole letteralmente in ginocchio.
La nostra categoria con un grande senso di responsabilità e sacrificio ha ottemperato al meglio a tutte le direttive imposte dal governo centrale per contribuire a contenere il diffondersi della pandemia. Questo grande
senso del dovere deve essere riconosciuto dalla sua Amministrazione con atti concreti. E’evidente che il dramma umano ed economico che stiamo vivendo in questo periodo non si supererà così facilmente.

“Urgenza di strumenti utili”

Caro sindaco se non metterà in campo con la massima urgenza tutti gli strumenti utili, anche di tipo eccezionale, la nostra debole economia si avviterà su se stessa senza nessuna possibilità di ripresa. Bisogna con coraggio e determinazione attuare immediatamente politiche di contenimento del danno alle imprese ma soprattutto elaborare una visione a medio-lungo respiro pensando già da oggi alla prossima stagione turistica. In situazioni come queste il coraggio e il cuore degli imprenditori non basta, serve avere accanto Istituzioni responsabili e intraprendenti.
Le nostre imprese non si vogliono fermare, ma anche con l’accoglimento della riduzione delle tasse comunali come richiesto, non si potranno arrestare le nefaste conseguenze economiche legate all’emergenza sanitaria. L’incertezza provocherà nel tempo una crisi economica senza precedenti se non verranno presi immediatamente provvedimenti adeguati.

“Più certezze al settore balneare”

La nostra economia locale deve ripartire da subito dando certezza
alle imprese che operano nel settore balneare che si trova a breve ad affrontare al buio la stagione. E’ vitale per l’intera economia della città che l’Amministrazione comunale metta in campo tutte le iniziative
atte a eliminare tutte le difficoltà esistenti al fine di far diventare il comparto balneare ancor più fonte di attrazione turistica e che possa investire su progetti che creino valore aggiunto all’intero comparto turistico dell’intera città. Dobbiamo insieme avere la lungimiranza di tramutare la crisi in opportunità e sfruttare questi momenti di stallo per elaborare azioni e strategie in grado di rilanciarci quando la fase dell’emergenza sarà superata
.

Ecco i provvedimenti richiesti da Ascom Sabaudia

• Annullamento totale della Tari e della Cosap per l’anno 2020 per tutte le attività commerciali;
• Garantire l’apertura di tutte le attività balneari, quali stabilimenti balneari, chioschi e noleggi su area privata favorendo la loro regolarizzazione. In particolare modo i rinnovi delle concessioni balneari;
• Impegnare risorse economiche , auspichiamo un intervento extra-comunale (Stato, Regione Lazio ) , per manifestazioni estive di rilievo, evitando quelle gastronomiche (street food etc.) in palese concorrenza con le attività locali. Si chiede di evitare le chiusure della viabilità ordinaria domenicale dovute a maratone e corse ciclistiche;


• Potenziare e lasciare in funzione l’ufficio SUAP per il disbrigo in tempi veloci delle pratiche inerenti le imprese turistiche, per gli esercizi di somministrazione, per il commercio al dettaglio e per tutte le attività connesse al turismo;
• Stornare fondi di bilancio da iniziative non essenziali quali mercatini o eventi quali la tappa della coppa del modo di canottaggio non più in programma, da destinare a:
a) Promozione, comunicazione e qualificazione dell’offerta turistica
b) Progetti quali la riqualificazione turistica della zona ex Spes, zona ex Brigantino, lido di Sabaudia, Piano del verde pubblico;
• Istituzione di un “Tavolo del Confronto” permanente tra Amministrazione comunale, Associazioni di categoria e Presidenza Ente Parco per intraprendere azioni condivise e concrete di promozione turistica e di monitoraggio costante per seguire l’evolversi della situazione straordinaria legata al Coronavirus;
Ci appelliamo a Lei, egregio Signor Sindaco ed a tutta l’Amministrazione comunale affinché possiate prendere seriamente in considerazione l’adozione di misure straordinarie per consentire alle imprese una
speranza di ripresa“.

Avatar

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *