Gasolio e proiettili per minacciare Forestale e Parco

Quasi cento litri di gasolio diviso in tre taniche e un plico con materiale sospetto all’interno. La ‘busta’ indirizzata al comandante dei carabinieri forestali della città delle dune è ora al vaglio degli artificieri di Roma. Da alcune indiscrezioni sembra che oltre ad una lettera minatoria, il plico contenga 4 proiettili per caccia grossa.

Il ritrovamento inquietante

Ad accorgersi del plico e delle taniche di liquido infiammabile sono stati questa mattina alcuni dipendenti dell’Ente Parco a Sabaudia una volta giunti negli uffici. Gli stessi che hanno subito avvisato il comandante dei carabinieri forestali e i militari dell’Arma della stazione di Sabaudia e della compagnia di Latina.

Una vera e propria intimidazione messa a segno la scorsa notte e sulla quale stanno indagando i carabinieri del comando provinciale di Latina.

Attualmente l’ingresso al Parco è vietato ai visitatori perché sul posto ci sono gli artificieri che stanno provvedendo ad aprire il plico che sembra contenga alcuni proiettili.

Le indagini

I carabinieri del comando provinciale di Latina stanno indagando a 360° per arrivare a dare un volto ed un nome a chi ieri sera ha posizionato taniche e plico dinanzi agli uffici dell’Ente Parco. Stando ad alcune indiscrezioni, sembra che gli investigatori non stiamo tralasciando la pista degli accertamenti effettuali dai carabinieri Forestali sul tratto di lungomare. Per ora si tratta solo di ipotesi che potranno essere confermate o smentite solo quando gli inquirenti termineranno le indagini. Per il momento l’unica certezza è che all’ingresso del Parco non ci sono telecamere e quindi risalire a chi la scorsa notte ha ideato l’intimidazione, diventa sempre più difficile. (LEGGI ANCHE QUI)

Avatar

Author: Redazione

1 thought on “Gasolio e proiettili per minacciare Forestale e Parco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *